Forum

Germania 2006
Tutti gli ARTICOLI

Monaco di Baviera, 9 Giugno. La caccia al trofeo più ambito comincia e si accendono i riflettori sulla 18esima edizione del campionato del Mondo. Il calcio d'inizio, che ne decreta il via alle ore 18, segna già una piccola, a suo modo epocale, novità: non sarà la nazionale detentrice del trofeo, com'era consuetudine sino alla passata edizione, a dar il via alle danze, contendendo ad un'avversaria i primi 3 punti messi in palio, bensì la Germania 3 volte campione , nazionale ospitante, che di  fronte di troverà la nazionale Centro Americana del Costarica.

Non è la prima volta che la Germania ha l'onore di ospitare un'edizione del torneo iridato di calcio. La prima in terra teutonica ebbe luogo nel 1974 e risultò esser particolarmente fortunata per i padroni di casa, che alla fine alzarono la coppa, una delle tre della propria storia, la prima in assoluto del "post-Rimet".

Il precedente è particolarmente pesante per gli uomini di Klinsmann, che non approcciano al torneo con i favori del pronostico e che vengono da esibizioni tutt'altro che confortanti e convincenti. La storia del torneo però parla per tutti: conta solo ciò che si riesce a dare nell'arco di un mese ogni quattro anni, e i tedeschi sono noti per la loro straordinaria capacità di interpretare al meglio gli avvenimenti che più contano. Così in Giappone, dove una Germania in buona parte simile a quella di oggi giunse in fondo, per poi affondare soltanto sotto i colpi del Brasile di Ronaldo. L'esordio contro il Costarica di Wanchope e compagni ed un girone nel complesso ampiamente abbordabile dovrebbero consentire ai padroni di casa di approdare agli ottavi senza eccessivi patemi, da lì in poi tutto potrà accadere.

 Come di frequente è il Brasile, campione uscente, il favorito numero uno per la vittoria finale. Ronaldo, Kakà, Roberto Carlos, Cafù, Emerson e soprattutto il pallone d'oro Ronaldinho sono le stelle principali di una formazione unica al mondo per il valore delle individualità. Poco dietro, l'altra grande del Sud America, ovvero l'Argentina di Crespo, Saviola e Lionel Messi, talento 19enne, forse il fuoriclasse che in patria attendevano da oltre un decennio. Contro l'Argentina il sorteggio: il girone che li vedrà confrontarsi con Costa d'Avorio, Serbia-Montenegro ed Olanda sembra il più duro del Mondiale e non consentirà ai bianco-celesti cali di concentrazione neppure all'inizio.

Sulla carta le due grandi del Sud America, Brasile ed Argentina, parrebbero non temere nessuno, ma la storia invita tutti alla prudenza  nei pronostici: delle 17 edizioni del mondiale sin qui disputate, 10 si sono svolte in Europa e soltanto una volta, in Svezia nel 1958, il successo andò ad una formazionie non Europea, il Brasile del giovane Pelè. Inoltre, talento e solidità nelle rivali europee - Inghilterra, Francia, Spagna su tutte, non manca. Della Germania s'è già discusso. E l'Italia?

Tecnicamente e tatticamente la formazione azzurra è indiscutibilmente fra le migliori, tuttavia la squadra di Lippi rappresenta l'autentico punto interrogativo di questo torneo. La qualificazione al mondiale è giunta in scioltezza, le amichevoli invernali hanno fornito conferme sul valore assoluto dei nuovi innesti, ma il polverone innalzatosi a seguito dello scandalo calcio ha annientato i vertici federali, coinvolto squadre e agenti di calciatori con i quali gli stessi hanno stretti rapporti, creato un alone di disprezzo attorno all'intero calcio del bel paese. Come se non bastasse, lo stato fisico ancora precario del collettivo ed infortuni delle ultime settimane contribuiscono notevolmente ad alimentare le preoccuazioni dei tifosi. A pochi giorni dal "palla  al centro" Gattuso, Zambrotta e probabilmente Nesta non risultano fra gli arruolabili per l'esordio contro il Ghana e la stella Totti, recuperata clinicamente dopo un brutto infortunio che ne aveva messo in forte dubbio la stessa partecipazione al mondiale, è parsa ancora lontana da una condizione apprezzabile e forse comincerà la sua avventura tedesca giocando spezzoni finali di gara.

Dovendosi misurare con l'assenza di tre, forse quattro giocatori dell' "11 base" e con una condizione della squadra complessivamente non brillante Lippi si tien pronto a mescolare le carte provando in allenamento a passare dal 4-3-1-2 adoperato sempre da quasi 2 anni ad un sistema di gioco, il 4-4-2, più accorto. Il 12 Giugno, contro il Ghana, è possibile che si giochi così.

Tanti problemi attorno ai nostri potrebbero esser paletti alle legittime ambizioni italiane, ma anche esser il pungolo che spinge all'impresa. Mai come ora è però importante acquisire e dare un'media sana del nostro calcio. Mai come ora è importante unirsi attorno ai veri valori dello sport. Mai come ora, per abbattere gli alti ostacoli che si frappongono al sogno del quarto trionfo, risulta fondamentale la compattezza di tutti, attorno alla squadra e in difesa di quel sogno.

 D'altro canto, nel mondiale in cui il pallone ufficiale ha il nome di "teamgeist", ovvero spirito di squadra, fondamentale sarà far proprio questo spirito..e calciarlo il più possibile in gol.

 

                                                                                             FDG

  Gli articoli più letti della rubrica
SPORT
 
Napoli: che stagione esaltante!! (click 9513)
Napoli delusa: Coppa America a Valencia (click 6017)
LA NAZIONALE SCOPRE MICCOLI (click 5787)
NAPOLI: PARTE IL TOTO-ALLENATORE (click 5505)
MERCATO: POCHI BOTTI DI FINE ANNO (click 5404)
NAPOLI REGINA DEL MERCATO (click 5188)
Il lutto della coscienza (click 5086)
NAPOLI TREMA!!! (click 5033)
 
  Archivio Completo
ARTICOLI
Area Download - Tutti gli ALLEGATI  
Le Rubriche di Nottelive sono gestite da collaboratori esterni, assolutamente senza scopo di lucro. Se ritieni che in qualche articolo sia stato violato un tuo DIRITTO D'AUTORE segnalacelo e provvederemo immediatamente.

 

 

 



Aiuto
.: Partner :.
Service Consulting Agaji Somma Vesuviana Nonsolocaffè Torre Annunziata Charro Latino - Ercolano Trotula - Torre del Greco Drummond's Pub - Vico Equense
Area Privata
LogIn 

PassWord


testo non selezionabile o cliccabile ANTISPAM - 2001/2007