Forum

Yamaha Fazer 2004
Tutti gli ARTICOLI

Nuovo telaio, motore, estetica. La Fazer 600 si rinnova completamente ma rimane sempre una moto tutto-fare. Migliorano comfort, prestazioni e protezione aerodinamica, tanta tecnologia in più ad un prezzo allettante.

 

 

COM'E' La Fazer è una moto che in Italia non è mai stata apprezzata completamelnte. Ecco perché quest’anno cambia completamente e la novità forse più importante per il pubblico Italiano è che alla versione semisvestita, si affianca quella completamente nuda che si chiama semplicemente FZ6. Bella ed equilibrata, la   Fazer 2004 vuole piacere subito e lo fa esibendo particolari come lo scarico alto sotto la sella,    che caratterizza il codino rastremato, o il faro anteriore molto simile a quello della Brutale. Design accattivante quindi, proprio quel che ci vuole per conquistare anche il mercatpo italiano. Ma sotto c’è anche tanta sostanza.

PRESSOFUSO Il telaio è d’alluminio, realizzato per pressofusione (per eliminare eventuali bolle d'aria nel processo di produzione) e composto da due soli pezzi (imbullonati all'atezza del cannotto di sterzo) e non utilizza alcuna saldatura, formando un insieme è decisamente più rigido del precedente telaio e soprattutto più leggero di ben 4,2 kg. Anche il forcellone cambia, allungandosi notevolmente (+ 70 mm per un totale di 590 mm) avvicinando si al pignone in modo da ottimizzare il tiro catena e migliorare la trazione. La forcella ha gli steli da 43 mm come quella della Fazer 1000, ma non offre alcuna regolazione, mentre il telaietto reggisella è realizzato in un semplice tubo in acciaio cui sono saldati due altrettanto semplici supporti per le pedane del passeggero.

PIÙ LUNGA La nuova ciclistica ha portato anche nuove quote all’apparenza più "tranquille" visto che l’interasse tocca quota 1440 mm e l’inclinazione del cannotto di sterzo aumenta di un grado raggiungendo     quindi 25°. Il peso è calato drasticamente: sono annunciati 7 kg in meno rispetto al vecchio modello.Considerato l’ammodernamento della ciclistica era lecito attendersi anche un rinnovamento nelle sezioni dei pneumatici che, infatti, vantano misure prettamente sportive 120/70 e 180/55, ovviamente entrambi su cerchi da 17 pollici che a dispetto dei canali più larghi pesano il 18 % in meno dei precedenti. Al reparto frenante restano invariate le dimensioni dei dischi anteriori (298 mm, misura classica di Yamaha) ma spariscono le pinze monoblocco a quattro pistoncini per lasciare spazio a quelle flottanti a due pistoncini.
 
MOTORE DA R6 Non meno rinnovato il motore, che anzi, è proprio un altro. Deriva infatti in tutto e per tutto (pistoni forgiati compresi) da quello della R6 di ultima generazione, da cui praticamente differisce solo per gli alberi a camme (che mantengono il profilo della Fazer precedente), le molle delle valvole, e i condotti, ridisegnati per ottimizzare l’erogazione ai medi regimi. Ovviamente l’alimentazione è ad iniezione elettronica e la Fazer introduce per prima un sistema in cui gli iniettori lavorano accoppiati a due a due, con un metodo di iniezione del carburante particolare che consente di ottimizzare l’erogazione della coppia ai medi regimi. In pratica una parte del carburante (il 50%) è iniettata a valvola ancora chiusa, mentre il restante 50% nel normale periodo di aspirazione, il tutto è gestito da iniettori di nuova generazione, estremamente precisi e da una centralina a 32 bit. Il tutto si riassume in 98 cavalli a 12.000 giri e un coppia massima di 63,1 Nm a 10.000 giri.

SCARICO ALTO Lo scarico 4 in 2 in 1 con uscita alta sotto il codino è un’altra delle novità introdotte dalla Fazer, che così è la prima Yamaha ad adottare tale soluzione. Tale soluzione però non penalizza nessuno: i catalizzatori sono piazzati nel ramo verticale dello scarico così da essere lontani dal terreno ma anche dal fondoschiena di chi guida. I due silenziatori sono in realtà uno solo piazzato sotto al rastremato codino. Una soluzione che consente anche di montare eventuali borse laterali senza ingombri esagerati.

DIGITAL La strumentazione è compatta e completamente digitale  con contagiri a barrette (poco intuitivo da guardare) e display multifunzione, come da (buona) tradizione Yamaha non manca l’indicazione dei km percorsi dal momento d’entrata in riserva. Come sempre la dotazione di serie non lascia spazio a critiche. Presenti all’appello il pulsante dell’Hazard, e il cavalletto centrale. Mentre non mi sarebbe dispiaciuto un puntale sotto al motore a completare la linea che in quella zona è un po’ vuotina. C’è, ma è disponibile solo come optional.

Il prezzo, però, alla fine da ragione alla Yamaha che per la Fazer 600  è riuscita a spuntare un interessante 7.790 euro chiavi in mano, praticamente la stessa cifra dell’attuale. La FZ6 ha per ora un prezzo ancora ignoto ma è certo che costerà qualcosa meno.

  Gli articoli più letti della rubrica
MOTORI
 
MV AUGUSTA Brutale S (click 62466)
MV AUGUSTA F4 S EV oluzione (click 37393)
Kawasaki Z750 (click 30057)
SUZUKI GSF 400: my Susi (click 28951)
YAMAHA YZF R1 2002 (click 18055)
HONDA Hornet 2003 (click 16767)
Yamaha Fazer 2004 (click 16555)
KAWASAKI Z1000 (click 14656)
 
  Archivio Completo
ARTICOLI
Area Download - Tutti gli ALLEGATI  
Le Rubriche di Nottelive sono gestite da collaboratori esterni, assolutamente senza scopo di lucro. Se ritieni che in qualche articolo sia stato violato un tuo DIRITTO D'AUTORE segnalacelo e provvederemo immediatamente.

 

 

 



Aiuto
.: Partner :.
Service Consulting Agaji Somma Vesuviana Nonsolocaffè Torre Annunziata Charro Latino - Ercolano Trotula - Torre del Greco Drummond's Pub - Vico Equense
Area Privata
LogIn 

PassWord


testo non selezionabile o cliccabile ANTISPAM - 2001/2007